Anonimo Registrati

Giovedi 29-Febbraio-2024

          

IMPORTANTE

PER INSERIRE IL PROPRIO ANNUNCIO DI MOBILITA' SU LIPOL.IT e FACEBOOK


comunicare :  nome e cognome, posizione professionale, profilo professionale, gli enti di partenza e destinazione, telefono e/o mail, note particolari

  (ogni singolo annuncio, rimarrà visibile online per circa 12 mesi dalla data d'inserimento)

 Inoltre  per i soli colleghi iscritti al nostro sindacato, che ne facciano richiesta, prestiamo piena assistenza nella ricerca della mobilità (anche attraverso i nostri referenti sui territori) e per tutto l'iter burocratico.

Si prega tutti coloro che abbiano ottenuto la mobilità, di darne comunicazione per cancellare la richiesta.

                                                Si ringrazia per la fattiva collaborazione

IL Segretario Generale Nazionale Daniele Minichini


::NEWS::

Pagina 56 di 57: [<<] [<] [52] [53] [54] [55] [56] [57] Notizie totali: 850
* Categorie 

IL LIPOL PRESENTE A RIETI AL CONVEGNO LA POLIZIA LOCALE AL CENTRO DI ITALIA

Immagine della News Notizia n° 25   del: 06/06/2008 [19:13]   Autore: Segretario

  

Il LI.PO.L. presente,oggi, all'importante Convegno  "LA POLIZIA LOCALE AL CENTRO D' ITALIA" tenuto a Rieti e promosso da "Il Giornale della Polizia Locale" in collaborazione con ANCUPM e Provincia di Rieti.

Era presente una cospiqua rappresentanza della Polizia Provinciale. Il Segretario  Generale Nazionale Li.Po.L. Daniele Minichini e il Segretario Provinciale di Napoli Carmine Schettino hanno auspicato che presto in realtà difficili, soprattutto nelle Regioni del Sud, La Polizia Locale venga dotata dei mezzi necessari (centrali operative unificate,  software, apparati radio, sistemi di difesa personale etc)  per essere impiegata e valorizzata per assicurare la sicurezza dei cittadini. 

 


 

    * Permalink Commenti [0]    Registrati e Commenta

MILANO - LA LEGA: BASTA MERIDIONALI NELLA POLIZIA MUNICIPALE

Immagine della News Notizia n° 24   del: 26/05/2008 [19:06]   Autore: Segretario

Fino a qualche anno fa i Milanesi non erano interessati a lavaorare nelle Poste o nella Polizia Municipale e perciò erano contenti quando arrivavano dal Sud ma ora ......... 

Troppi i ghisa dal Sud Lega: solo milanesi doc

 
Più che il fascino della divisa, poté forse la voglia di fuggire dal precariato. O magari da quel lavoro nero che ti mangia il presente e non ti fa nemmeno intravedere uno spicchio di futuro. E così per l'ultimo concorso da «ghisa» a Milano si sono presentati in più di 5mila. I posti in palio? Appena cinquanta. «Uno su mille ce la fa, ma quanto è dura la salita, in gioco c'è la vita», l'ha messa in rima e in note Gianni Morandi. E la salita, nel caso della prova per entrare nella polizia municipale milanese, non è solo metaforica visto che la maggior parte dei concorrenti arrivano dalle regioni del Sud. E allora «Basta!», tuona la Lega. «Ora chiederemo al sindaco Letizia Moratti - annuncia il neo deputato del Carroccio Matteo Salvini - che per poter partecipare alle selezioni sia necessario avere la residenza a Milano. O almeno in Lombardia. E già da qualche anno». I soliti pregiudizi nei confronti dei meridionali? L'ennesima boutade razzista da pratone di Pontida?
Fonte: IL GIORNALE
        * Permalink Commenti [0]    Registrati e Commenta

    IL LIPOL ESPRIME SOLIDARIETA AI COLLEGHI DELLE FORZE POLIZIA IMPEGNATI A CHIAIANO (NAPOLI)

    Immagine della News Notizia n° 23   del: 24/05/2008 [21:14]   Autore: Segretario

    In questi giorni stiamo assistendo a quanto succede nella zona fra Marano di Napoli e chiaiano(Napoli) per la discarica che verrà aperta.

    Al di là di qualsiasi considerazione, se sia giusto o meno aprire il sito in questa zona, possiamo solo rilevare come, ancora una volta,gli organi di stampa rappresentino le forze di polizia con immagini negative dimenticando che noi operatori (municipale o di stato)siamo esecutori d'ordine (anche di quelli che non condividiamo).

    Così come dimenticano che, fra i dimostranti, non ci sono solo brave persone ma anche estremisti e persone legate alla camorra.

    Il Lipol nell'esprimere solidarietà a tutti i colleghi impiegati in questi difficili momenti, auspica che presto il nuovo parlamento e il nuovo Governo applichino il buon senso e legiferino per dare un nuovo assetto alle Forze di Polizia (non ultima la Polizia Locale)così come richiesto da tempo non solo da noi ma dall'Europa.

    Europa che nel 1998 dette un termine di dieci anni all'Italia per dare un riassetto alle forze di polizia.

     *

        * Permalink Commenti [0]    Registrati e Commenta

    SE GUARDIAMO GLI ALTRI PAESI EUROPEI FORSE, IN ITALIA, SERVONO MENO UOMINI PER LA SICUREZZA MA.... GESTITI MEGLIO

    Immagine della News Notizia n° 22   del: 13/05/2008 [12:25]   Autore: Segretario

    Nell'articolo qui sotto riportato si parla di spreco di uomini, mezzi e soldi nelle Polizie Locali e in tutte le altre Forze di Polizia come da tempo noi del Lipol asseriamo (vedi i filmati)

    ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

    I Candidati dell'una e dell'altra sponda alle ultime elezioni hanno promesso più sicurezza ai cittadini, additando il medesimo rimedio: più soldi, più mezzi, più uomini. Andando indietro con la memoria sin dagli anni del terrorismo, non c'è mai stata un'emergenza di ordine pubblico per la quale tanto i politici responsabili come le organizzazioni sindacali di polizia non abbiano invocato sempre più mezzi, più soldi, più uomini sembrando sempre insufficienti le risorse portate dall'emergenza precedente. Così si è registrato un costante aumento del personale delle tre polizie principali, cioè Carabinieri, Polizia di Stato e Guardia di Finanza, le quali d'ora in avanti chiameremo più semplicemente polizia. Oggi ammontano, secondo il ministero dell'economia, a 334.245 unità. Secondo l'Istat, gli italiani sono 58.462.375. Da queste due cifre sappiamo di avere un poliziotto ogni 175 abitanti. Siamo quindi il paese che ha in assoluto più polizia sia rispetto al numero di cittadini sia rispetto all'estensione territoriale. In Germania, per fare un esempio, ad ogni poliziotto sono affidati poco meno di 400 cittadini. La situazione è tuttavia ancora peggiore. Trascuriamo, per ora, la polizia penitenziaria e il corpo forestale dello stato, i cui organici sono praticamente raddoppiati negli ultimi anni. Meritano più attenzione due ulteriori polizie i cui costi ricadono sui cittadini in maniera diretta e indiretta. La prima di queste categorie è rappresentata dalle polizie locali, cioè comunali e provinciali. Per brevità omettiamo di parlare delle polizie a carattere regionale. Lo stato non sa quanto si spende per le polizie locali poiché non sa quanti siano i poliziotti degli enti locali. Si ipotizza che siano non meno di 80.000 e forse non più di 100.000, tenendo conto che il limite inferiore è certamente superato quello superiore è invece solo una stima. A questa polizia si affianca spesso la figura dell'ausiliare. Questi ha solo il compito di rilevare specifiche infrazioni e, dunque, non è assimilabile a un vigile vero e proprio. Non di meno il suo costo grava sull'assetto complessivo di sicurezza, specie quando la polizia locale è utilizzata male. Un ulteriore gravame deriva dalle polizie private. Le varie emergenze, come la violenza negli stadi o gli assalti alle abitazioni isolate, hanno irradiato la privatizzazione della sicurezza. Il cittadino, pressato da situazioni che lo stato non sa fronteggiare, adotta rimedi che vanno dalle “ronde”, il fai-da-te della sicurezza, alla sorveglianza privata. Tali costi non gravano sullo Stato ma sui cittadini che offrono tempo e danaro per la sicurezza, alla quale avrebbero diritto grazie alle tasse. Nel Meridione la vigilanza privata assume spesso forme inquietanti di ambiguità. Al calar della sera vasti territori sono affidati alla vigilanza privata, mentre le polizie statali arretrano. Se avete una casa isolata, sarete bersagliati da furti e danneggiamenti, finché non ricorrete alla locale polizia privata. Pagato il canone dei vigilantes, i furti e i danneggiamenti cessano. Sono almeno 50.000 i poliziotti privati; sommati alle polizie locali, abbiamo 150.000 uomini. Ricapitoliamo. 334.245 uomini delle polizie, più 150.000 fra locali e privati, portano a 484.245 le persone che badano alla nostra sicurezza; ogni 120 italiani (compresi 60 fra lattanti e vegliardi) c'è un addetto alla sicurezza. Non basta. Nelle tre principali polizie imperversano ridondanze e sovrapposizioni. Almeno due polizie scientifiche, tre reparti a cavallo e una quantità interminabile di bande musicali e gruppi sportivi. Migliaia di elicotteri, aerei, battelli, oltre che navi vere e proprie; necessari per la sorveglianza in mare, dicono. Peccato che ci sia un'altra specifica polizia per questo, la Guardia Costiera, la quale con 5 pattugliatori della classe 900, 28 unità d'altura a grande autonomia della classe 200, 43 motovedette classe 800 per la ricerca e soccorso in mare, 26 motovedette classe 2000 e 32 unità navali classe 500 e 9 elicotteri Agusta AB 412 CP non ha nulla da invidiare alla Coast Guard degli Stati Uniti d'America, che ha due coste oceaniche da sorvegliare e la frastagliatissima e lontanissima Alaska. La situazione è ancora peggiore ma ci fermiamo qui, per ora. Chi in Italia voglia fare qualcosa per la sicurezza deve ridurre, unificare e risparmiare uomini, mezzi e soldi.

    Pietro Laporta Italia Oggi 7/5/2008

        * Permalink Commenti [0]    Registrati e Commenta

    AL GIORNALE DI RADIO R 101 LA STORIA DEI 20 CARRI ATTREZZI ACQUISTATI PER LA POLIZIA MUNICIPALE DI NAPOLI NEL 2006 E ANCORA INUTILIZZATI

    Immagine della News Notizia n° 21   del: 10/05/2008 [10:08]   Autore: Segretario

    Al giornale radio di R101 la storia dei venti carri attrezzi della Polizia Municipale di Napoli che arruginiscono inutilizzati Il servizio è andato in onda nel notiziario , curato da Roberta Scorranese “Dal 2006 ci sono ben 20 Carri attrezzi che giacciono inutilizzati nel deposito di Via Brin ma presto li sposteranno per nasconderli da qualche altra parte. Ci troviamo a un ennesimo spreco di denaro pubblico dovuto alla superficialità, incompetenza o...?  ”. Lo dice ai microfoni di Radio R101, il Segretario Generale del Li.Po.L. “Sindacato Libera Polizia Locale”, Daniele Minichini, commentando le proteste dei cittadini napoletani e dei disabili che spesso si vedono prigionieri di veicoli parcheggiati male. Per Minichini “Non è ammissibile che la Polizia Municipale svolga il servizio rimozione solo con due o quattro carri attrezzi per tutto il territorio visto che i 20 acquistati non si possono utilizzare perchè fuori dimensioni e mancano di carrelli per non parlare del fatto che ancora non si sa se saranno affidati al personale ANM (Azienda di trasporto pubblco) o alla Polizia Municipale"  

    Per il Segretario Li.Po.L. “ Il Vigile Urbano è l’operatore di polizia che ha un contatto diretto con il territorio, i cittadini e dal quale si pretende un intervento veloce ed efficace. Perciò è mortificante per gli operatori di P.M. dover assistere impotenti a persone disabili che devono aspettare che si liberi uno dei carri o addirittura richiedere l'intervento di altre forze di Polizia"

    Concludendo Minichini si augura che:

    1) la Procura un giorno si decida ad aprire delle inchieste su i numerosi sprechi di denaro segnalati dal Sindacato LI.PO.L.

    2) l' Amministrazione stia più attenta a chi va ad incaricare per la scelta e l'acquisto di tutto ciò che occorre alla Polizia Municipale  

    ed auspica che si arrivi ad una vera riforma del Corpo inserendo nel regolamento l'istituzione di due Comissioni sindacali per la trasparenza : una per i traferimenti del personale ed una Vestiario e tecnica.

    Ufficio Stampa Li.Po.L.

        * Permalink Commenti [0]    Registrati e Commenta

    DANIELE MINICHINI - INTERVISTATO DAL GIORNALE RADIO DI R101

    Immagine della News Notizia n° 20   del: 06/05/2008 [11:55]   Autore: Segretario
    DANIELE MINICHINI -  intervistato dal giornale radio di R101 Il servizio è andato in onda nel notiziario , curato da Roberta Scorranese
    “Come Agenti di Polizia Municipale e come cittadini ci sentiamo impotenti davanti al Problema Sicurezza. Ci troviamo a combattere con armi impari, ci manca il minimo ad es. gli apparati radio, le uniformi (che sono anche dispositivi di protezione individuali per la legge 626/94)  per non parlare delle pistole ”. Lo dice ai microfoni di Radio R101, il Segretario Generale del Li.Po.L. “Sindacato Libera Polizia Locale”, Daniele Minichini, commentando la richiesta sempre più forte degli italiani di sicurezza nelle nostre città.
    Per Minichini “la riforma della Legge quadro 65/86 per le Polizie Locali non può più aspettare. Occorre rivedere i limiti spazio temporali delle mansioni di Polizia Giudiziaria e dell’uso delle armi per la polizia municipale e locale”.
    Per il Segretario Li.Po.L. “ Occorre uniformare competenze e formazione per le Polizie Municipali –Provinciali – Regionali. Il Vigile Urbano è l’operatore che ha un contatto diretto con il territorio e i cittadini. A Milano e Torino, ad es. esiste la polizia scientifica della P.M. proprio perché noi Agenti di P.M. siamo i primi ad intervenire ed investigare . Il Vigile non è solo quello che “fa le multe” ma i nostri compiti coprono tutto il territorio ed il vivere quotidiano.”  
    Ufficio Stampa Li.Po.l.
        * Permalink Commenti [0]    Registrati e Commenta

    NAPOLI - TUTTI PROCLAMANO LO STATO DI AGITAZIONE MA...........

    Immagine della News Notizia n° 19   del: 28/04/2008 [14:06]   Autore: Segretario

    A tutti gli operatori della Polizia Municipale di Napoli

    TUTTI PROCLAMANO LO STATO DI AGITAZIONE MA…………

    In questi giorni assistiamo alla corsa fra i Sindacati per proclamare stato di agitazione e scioperi nel Comune di Napoli perché: 1) l’Amministrazione per ora non pagherà gli arretrati di contratto e non ci sono sbocchi ( a Napoli) per coloro che sono nelle posizioni apicali delle rispettive fasce (poveri noi C5) 2) La tanto annunciata riforma del Corpo è “SURGELATA” 3) Per le emergenze in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro (doveva crollare il tetto della 5 U.O. perché gli altri sindacati se ne accorgessero) Vorremmo ricordare che da anni il Lipol denuncia lo spreco di denaro dell’Amministrazione e le gravi situazioni per le quali ha più volte richiesto seri interventi a tutti gli organi Politici, istituzionali e giudiziari oltre all’istituzione dei Rappresentanti per la sicurezza dei lavoratori ( che altri sindacati non vogliono per paura di responsabilità). A suo tempo il ns sindacato ha partecipato alle azioni di lotta del famoso cartello sindacale e che sarebbe dovuto continuare fino ad ottenere i risultati per la categoria( ancora oggi non abbiamo capito perché il cartello si sia sciolto) Pertanto il LI.PO.L., rimanendo coerente alle proprie scelte, ha continuato e continuerà anche da solo nelle proprie azioni di lotta e invita tutti i colleghi ad aprire bene gli occhi su chi realmente li rappresenta senza andarsi a vendere per Posizioni organizzative, posti al sole o quant’altro.

    Segretario Az. e prov Segr. Gen e R.S.U Segretario Regionale

    Carmine Schettino Daniele Minichini Vincenzo Fiorentino

        * Permalink Commenti [0]    Registrati e Commenta

    Napoli - A.A.A. Cercasi Assessore capace per la polizia municipale di Napoli

    Immagine della News Notizia n° 18   del: 17/04/2008 [21:16]   Autore: Segretario

    Ancora una volta l'ennesimo Assessore alla Mobilità di Napoli (Gennaro Mola) ha dimostrato la propria capacità a garantire la sicurezza dei cittadini e quanto consideri la Polizia Municipale.

     Spendere i soldi dei contribuenti per Telecamere che  non registrano, dopo i soldi per comprare i 20 Carri attrezzi che non vengono utilizzati ecco l'ennesimo spreco di denaro all'insegna dell'incapacità.

    Perciò non ci resta che pubblicare l'inserzione "Cercasi Assessore capace a....non sprecare soldi"

    Telesorveglianza inutile

        * Permalink Commenti [0]    Registrati e Commenta

    Finalmente le elezioni sono finite e ora...la categoria aspetta che le promesse vengano mantenute

    Immagine della News Notizia n° 17   del: 16/04/2008 [14:52]   Autore: Segretario

    Prima delle elezioni si è assistito, come sempre, alle solite promesse.

    Tutti i partiti e coalizioni hanno affermato che si adopereranno per una maggiore sicurezza per i cittadini ma anche per la tutela degli operatori delle Forze di Polizia.

     Inoltre  dobbiamo registrare l'impegno assunto per iscritto dal Premier Berlusconi (con un altro sindacato)   che si impegnerà a far, finalmente, approvare la riforma della legge quadro 65/86.

    Perciò non rimane che aspettare e noi del Li.Po.L., che non siamo asserviti a nessun carro politico, nel nopstro piccolo saremo PRONTI A FAR RICORDARE GLI IMPEGNI ASSUNTI e saremo critici ma anche collaborativi (nelle cose giuste).

     Il Segretario Generale

    Daniele Minichini

     

      

        * Permalink Commenti [0]    Registrati e Commenta

    Lipari(Sicilia)- IL Lipol interviene per chiedere chiarimenti circa la mancata erogazione delle prestazioni di lavoro straordinario anno 2007

    Immagine della News Notizia n° 16   del: 04/04/2008 [12:30]   Autore: Segretario

    Il dott. Bartolo Portelli Segretario Cittadino del Li.po.L. Comune di Lipari (Sicilia) insieme al RSU del CSA Ficarra Francesco visto che con lo stipendio di Marzo è stato retribuito lo straordinario per l'anno 2007 a tutti i dipendenti del Comune tranne che ai dipendenti del IV Settore (Polizia Municipale) hanno inviato un documento per evidenziare ciò e chiedere di conoscere il monte ore di lavoro straordinario anno 2008 – munito di regolare copertura finanziaria – di cui ciascun dipendente il IV Settore  dispone.

    leggi il documento

        * Permalink Commenti [0]    Registrati e Commenta

    Napoli - richiesta delegazione trattante per istituzione RLS e registrazione fonica e scritta dell'incontro

    Immagine della News Notizia n° 15   del: 28/03/2008 [16:57]   Autore: Segretario

    Prot.224                                                                                                                     Al Presidente della D.T.
    Napoli 28/03/2008                                                                                                     All’UOA Prerogative sindacali del Comune di Napoli

                                                                                                                                p.c. OO.SS. e RSU

    Oggetto: richiesta delegazione trattante per istituzione RLS ( Rappresentanti
    lavoratori per la sicurezza) e registrazione fonica e scritta dell’incontro



    Visto quanto emerso nella consultazione avvenuta il 17 Marzo c.a., presso il Servizio Prevenzione e Protezione in Via Diocleziano,la scrivente O.S. e RSU di riferimento

    Chiedono

    Urgente convocazione Delegazione Trattante per fissare tempi e modalità per designazione Rappresentanti per la sicurezza dei Lavoratori
    Con la stessa si chiede, vista l’importanza della questione, che il verbale di incontro
    sia redatto tramite registrazione fonica e scritta .

    Il Segretario Generale e RSU
    Daniele Minichini

        * Permalink Commenti [0]    Registrati e Commenta

    Lombardia - Approvato il regolamento regionale e prevede nuove divise per Polizia Locale e Provinciale

    Immagine della News Notizia n° 14   del: 21/03/2008 [16:59]   Autore: Segretario
     
     
    Nuove divise per la Polizia locale lombarda, che saranno blu scuro e azzurro, e la Polizia provinciale, che hanno anche compiti di controllo ambientale ed ittico-venatorio ,e che saranno di colore ottanio (grigio-azzurro). Lo ha stabilito il regolamento approvato oggi dal Consiglio regionale della Lombardia.
    Quattro i completi previsti: la divisa ordinaria, quella di servizio, una di rappresentanza ed una di gala ai quali si aggiungono quelli a seconda dei servizi: motociclisti, attivita' ittico-venatoria e di controllo ambientale, nucleo a cavallo, cinofili, sommozzatori e quelli dotati di biciclette.
    Fonte: AdnKronos
        * Permalink Commenti [0]    Registrati e Commenta

    Napoli - LA PRESA PER IL CU…..ORE DELLA SORVEGLIANZA SANITARIA

    Immagine della News Notizia n° 13   del: 18/03/2008 [12:53]   Autore: Segretario

    Ieri 17/3/08 in una consultazione (riunione) tenutasi fra i sindacati e i referenti per la sorveglianza sanitaria (ing. De Sterlick - Dirigente Servizio Prevenzione e Protezione, la prof.ssa Triassi e il dr Carbone -Medicina del Lavoro II° Policlinico) abbiamo appreso che i vigili urbani di Napoli non hanno bisogno di:

    1)      inutili esami oculistici (perciò colleghi nessun problema se non vedete bene e rilevate male i        numeri di targa o quant’altro?) e audiometrici ( perché tanto basta una ogni dieci anni )

    2)      le prossime visite mediche saranno biennali e non più annuali

    3)      Non c’è bisogno di radiografie o di esami di piombemia perché bastano la spirometria e gli attuali prelievi

    Noi del Lipol ci siamo subito resi conto che i su citati signori erano stati abituati male (nel passato) dagli altri Rsu e sindacati perché dopo queste comunicazioni pensavano che fosse finita la riunione,

    invece ….insiema alle altre OO.SS. abbiamo chiesto un nuovo incontro e un nuovo “protocollo”

    (programma) per la sorveglianza sanitaria.

    Sempre in quella sede abbiamo evidenziato che gli attuali giudizi di idoneità sono troppo generici lasciando una troppo larga discrezionalità nell’impiego del personale mettendo a rischio la loro salute ed incolumità. Come sta accadendo, ad es, a colleghi con problemi cardiologici (soggetti ad infarto) che avendo un giudizio con scritto “eviti servizio esterno” vengono addirittura impiegati in Consiglio Comunale o in situazioni di ordine pubblico.

    Qualcosa però si sta muovendo ed infatti un primo passo si è ottenuto:

    1)      con la sostituzione del medico responsabile dr Masucci con tre medici che saranno Farinera – Cavaliere – Carbone

    2)      possibilità per gli operatori di P.M. di sottoporsi (volontariamente) a uno scrining ecografico tiroideo e di usufruire di un ambulatorio aggiuntivo per controlli legati a diete.

    Dobbiamo ancora una volta rilevare lo “strano” disinteresse degli altri sindacati di istituire la figura del rappresentante dei lavoratori per la sicurezza.

    Eppure questa figura potrebbe accedere a tutte le informazioni per meglio tutelare i lavoratori .

    Chissà perché interessa solo a noi!!!!!!!!

     

    Il Segretario Cittadino e prov                   Il Segretario Generale e Rsu                                   Il Segretario Regionale

        Carmine Schettino                                       Daniele Minichini                                                   V. Fiorentino

        * Permalink Commenti [0]    Registrati e Commenta

    Un Sito Internet dove troverete tutti i distintivi di grado Italiani anche delle Polizie Locali e ...

    Immagine della News Notizia n° 12   del: 13/03/2008 [23:50]   Autore: Segretario
                 Oltre al sito di Matteo Borghi, funzionario della Polizia Municipale di Roma, www.stemmipolizia.it (dove troverete stemmi per berretto, placche , patch di tutte le polizie locali d'Italia e del Mondo) Vi segnaliamo un sito in lingua Inglese http://www.uniforminsignia.net/  ( cliccando qui >>> Italia <<<< accederete direttamente alla parte Italiana ) che vuole essere una Enciclopedia internazionale delle uniformi e gradi delle forze di Polizia e protezione civile del mondo con un ampio dettaglio sulle Polizie Locali
     
        * Permalink Commenti [0]    Registrati e Commenta

    Saranno 800, entro la fine dell'anno, i nuovi agenti (istruttori) della Polizia Municipale di Roma

    Immagine della News Notizia n° 11   del: 10/03/2008 [17:00]   Autore: Segretario

    Molti partecipanti al concorso per istruttori della Polizia Municipale di Roma ci stanno contattando per sapere quante assunzioni ci saranno. Per questo riportiamo qui sotto quanto pubblicato dal Comune di Roma con la relativa delibera(La giunta ha ratificato il provvedimento il 25/02/08.)

    Ribadiamo che con i concorsi pubblici, a Roma, si assumeranno 800 nuovi vigili urbani, 400 istruttori amministrativi, 68 assistenti sociali, 53 geometri, 150 educatori degli asili nido.

    Non si sa ancora se gli 800 saranno presi tutti insieme o suddivisi in due gruppi (probabilmente 300 a maggio e 500 a ottobre 2008)

    Ricordiamo che la copertura finanziaria del piano assunzionale 2008 – 2009 approvata con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 291 del 22 dicembre 2007 prevede l’assunzione di un numero complessivo di  800 Istruttori di Polizia Municipale nel corso dell’anno 2008, previo inquadramento nel  profilo di Funzionario di Polizia Municipale dei vincitori della procedura di progressione verticale per n.680  “Istruttori di Polizia Municipale – C1”, e degli altri 244 Istruttori di Polizia Municipale collocati in posizione idonea nella graduatoria, nei limiti dei posti vacanti in organico, a norma dell’art.91, comma 4, del d.lgs. n.267/2000 s.m.i.

    Il Segretario Generale Li.Po.L.

    Daniele Minichini

    ---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- 

    Chiudere in bellezza:

    nuove assunzioni per la nuova amministrazione. Pietro Barrera Roma, 26 febbraio 2008 . La Giunta comunale, nella sua ultima riunione, ha approvato il piano assunzionale 2008-2009, nel testo concordato con le organizzazioni sindacali. Non si tratta di un "colpo di coda", un blitz dell'ultima ora, ma un atto di saggezza e di responsabilità istituzionale. Tra poche settimane i cittadini romani sceglieranno il nuovo Sindaco, e l'Amministrazione ricomincerà a "girare" a pieno ritmo. E' doveroso fare tutto il necessario affinché il nuovo governo cittadino possa lavorare subito con il massimo di energie disponibili. Insomma, il Comune non si scioglie: dirigenti ed uffici restano al lavoro, e moltiplicano il proprio impegno al servizio della città. Il piano assunzionale ha tre contenuti essenziali: il completamento dei concorsi pubblici, la stabilizzazione del personale precario, la riqualificazione dei dipendenti collocati nei "profili ad esaurimento". Nessuno dubita che sarebbero preziose anche altre iniziative (ad esempio i concorsi pubblici e le progressioni verticali per la categoria D), ma le scelte innovative debbono essere rimesse alla valutazione della nuova amministrazione. A noi spetta piuttosto il compito di condurre in porto i percorsi già avviati, su cui già si era espresso l'indirizzo del Consiglio comunale, su cui già era maturata una solida convergenza con le organizzazioni sindacali. E dunque: a) con i concorsi pubblici si assumeranno 800 nuovi vigili urbani, 400 istruttori amministrativi, 68 assistenti sociali, 53 geometri, 150 educatori degli asili nido (e, nel 2009, 64 tra operatori e funzionari dei servizi di orientamento al lavoro); il concorso della Polizia municipale è davvero alle battute finali; stanno per cominciare le prove orali per istruttori amministrativi e geometri; anche gli altri concorsi avranno un'accelerazione b) con i percorsi di stabilizzazione, si chiuderà finalmente la stagione del precariato: 938 persone nei servizi educativi e scolastici, 361 in altri settori; i primi provvedimenti saranno pronti nei prossimi giorni (per chi ha già maturato i requisiti stabiliti dalle leggi finanziarie del 2007 e del 2008); molti altri lavoratori giungeranno alla stabilizzazione in due tappe: prima dell'estate e a fine 2008; il procedimento si completerà nel 2009. c) con la riqualificazione, dipendenti ancora inquadrati in profili obsoleti potranno accedere ad una categoria contrattuale superiore: si tratta di quattro profili già dichiarati "ad esaurimento" nel 2004 (aiuto bibliotecari, istruttori archivio capitolino, educatori, operatori sala macchine) e di due ulteriori profili: la grande squadra degli "OSAI" (molti li chiamano ancora "ex CPT"), destinati in due anni ad ingrossare le fila degli istruttori amministrativi, e delle dietiste, giustamente proiettate verso la categoria D. E ora, rimbocchiamoci le maniche. Roma ha bisogno di nuove energie, di lavoratori più qualificati, di un'amministrazione rinnovata ed efficace.

    Testo della deliberazione

      Fonte: Comune di Roma    link

        * Permalink Commenti [0]    Registrati e Commenta

    LOGIN

      

    Registrati

    Recupera Password


    LIPOL INFORMA

    etp