Anonimo Registrati

Giovedi 29-Febbraio-2024

          

IMPORTANTE

PER INSERIRE IL PROPRIO ANNUNCIO DI MOBILITA' SU LIPOL.IT e FACEBOOK


comunicare :  nome e cognome, posizione professionale, profilo professionale, gli enti di partenza e destinazione, telefono e/o mail, note particolari

  (ogni singolo annuncio, rimarrà visibile online per circa 12 mesi dalla data d'inserimento)

 Inoltre  per i soli colleghi iscritti al nostro sindacato, che ne facciano richiesta, prestiamo piena assistenza nella ricerca della mobilità (anche attraverso i nostri referenti sui territori) e per tutto l'iter burocratico.

Si prega tutti coloro che abbiano ottenuto la mobilità, di darne comunicazione per cancellare la richiesta.

                                                Si ringrazia per la fattiva collaborazione

IL Segretario Generale Nazionale Daniele Minichini


::NEWS::

Pagina 55 di 57: [<<] [<] [51] [52] [53] [54] [55] [56] [57] Notizie totali: 850
* Categorie 

LOMBARDIA - PROTOCOLLO DI INTESA PER CONSENTIRE IL LIBERO PERCORSO SUI TRASPORTI PUBBLICI DELLE FORZE DI POLIZIA(COMPRESO POLIZIA LOCALE)

Immagine della News Notizia n° 40   del: 12/09/2008 [13:58]   Autore: Segretario

PROTOCOLLO D'INTESA TRA REGIONE LOMBARDIA,I RAPPRESENTANTI DEI CORPI DELLE FORZE DELL'ORDINE,DELLE ASSOCIAZIONI DI TRASPORTO PUBBLICO REGIONALE E LOCALE DELLA LOMBARDIA A.N.A.V. LOMBARDIA, A.S.S.T.R.A. LOMBARDIA,E DELLE AZIENDE A.T.M. S.p.A., LE NORD S.r.l., TRENITALIA S.p.A.,NAVIGAZIONE LAGO D'ISEO S.r.l.

Tra
La Regione Lombardia con sede a Milano, Via F.Filzi, n.22, rappresentata dall'Assessore Regionale alle Infrastrutture e Mobilità Raffaele Cattaneo e dal Direttore Generale della Direzione Generale Infrastrutture e Mobilità Mario Rossetti
E
I rappresentanti dei Corpi delle Forze dell'Ordine indicati nell'art. 57 del codice di procedura penale:
· Per i Comandi di Polizia Locale, l'Assessore Regionale alla Protezione Civile, Prevenzione e Polizia Locale Massimo Ponzoni e il Direttore Vicario della D.G. Protezione Civile, Prevenzione e Polizia Locale, Fabrizio Cristalli,
· Comando Regionale Guardia di Finanza - Tenente Colonnello Mario Palumbo,
· Comando Regionale Carabinieri - Tenente Colonnello Michele Randolfi,
· Direzione Interregionale Lombardia – Emilia Romagna Polizia di Stato, Dirigente Superiore Luciano Battistella,
· Provveditorato Regionale Amministrazione Penitenziaria - Tenente Colonnello Aduo Vicenzi,
· Comando Regionale Corpo Forestale dello Stato - Vice Comandante Paolo Tomassetti,
· Direzione Regionale Vigili del Fuoco - Direttore Generale Dario d'Ambrosio
E
I rappresentanti delle Associazioni delle Aziende di Trasporto Pubblico Regionale e Locale della Lombardia
· A.N.A.V. Lombardia - Presidente Sandro Laudi,
· A.S.S.T.R.A. Lombardia – Presidente Gianni Scarfone,
e delle Aziende
· A.T.M. S.p.A. – Direttore Amministrazione Finanze e Controllo Arrigo Giana,
· Le Nord S.r.l. – Amministratore Delegato Luigi Legnani,
· Trenitalia S.p.A. – Direttore Regionale Lombardia Divisione Passeggeri Regionale Fiorenzo Martini,
· Navigazione Lago d'Iseo S.r.l. – Per il Presidente Pietro Giuseppe Zigliani, il Coordinatore d'Ufficio Roberto Raineri,
 

Premesso che:

 - l'art. 8 della legge regionale del 12 gennaio 2002, n. 1 prevede il diritto alla circolazione gratuita sui servizi di trasporto pubblico di linea nel territorio regionale degli agenti ed ufficiali di Polizia giudiziaria di cui all'articolo 57 del codice di procedura penale in servizi di pubblica sicurezza, secondo le modalità stabilite con apposito atto della Giunta regionale; - alla Giunta Regionale è riservata la competenza relativa alla definizione delle modalità per procedere al riconoscimento del beneficio della circolazione gratuita sui servizi di trasporto pubblico regionale e locale; - si sono svolti alcuni incontri con i rappresentanti dei Corpi delle Forze dell'Ordine operanti sul territorio lombardo previsti dall'art. 57 del c.p.p. per definire le modalità di viaggio sui mezzi di trasporto pubblico regionale e locale ferroviario, automobilistico e di navigazione lacuale in Lombardia, tenendo anche conto dell'aspetto finanziario sostenuto dalla Regione in merito alla valorizzazione dei titoli agevolati effettuata a partire dal mese di agosto 2004 - mese di entrata in vigore del nuovo sistema delle agevolazioni – sino al 31 dicembre 2007; - a fronte degli effetti positivi dovuti alla percezione della maggiore presenza dei rappresentanti delle Forze dell'Ordine a bordo dei mezzi, con conseguenti ripercussioni positive in tema di maggiore sicurezza personale e patrimoniale dei viaggiatori e del personale di bordo, la Regione, le Forze dell'Ordine e le Aziende convengono sull'opportunità di garantire e potenziare sui mezzi di trasporto pubblico regionale e locale la circolazione gratuita degli agenti e ufficiali delle Forze dell'Ordine, appartenenti a tutti i Corpi - cui specifiche leggi o regolamenti attribuiscono le funzioni di pubblica sicurezza - a condizione che gli interessati si presentino al personale di bordo e, all'occorrenza, forniscano assistenza in caso di necessità di accertamento di identità o per interventi di ripristino dell'ordine pubblico; - la circolazione gratuita sarà consentita su tutti i servizi di trasporto pubblico regionale e locale ferroviario di seconda classe, automobilistico e di navigazione sul lago d'Iseo, eserciti sul territorio lombardo, nell'ambito delle stazioni cui si applicano le tariffe della Regione Lombardia ed esclusi il Malpensa Express, i collegamenti aeroportuali e i servizi a chiamata non classificati di trasporto pubblico locale, i servizi della navetta di collegamento Milano-Istituto Scientifico-Universitario S.Raffaele e servizi classificati di gran turismo;

Tutto ciò premesso e facente parte integrante e sostanziale dell'Intesa si conviene e si stipula quanto segue:

 Art. 1 - Oggetto e finalità 1.

 La presente Intesa ha lo scopo di garantire una maggiore sicurezza personale e patrimoniale, sia dei viaggiatori sia del personale di bordo, sui mezzi di trasporto pubblico regionale e locale. 2. Conseguentemente, è consentita la circolazione a titolo gratuito agli agenti e ufficiali delle Forze dell'Ordine di cui all'art. 57 del c.p.p. – cui specifiche leggi o regolamenti attribuiscono le funzioni di pubblica sicurezza e come identificati dai Corpi firmatari del presente Protocollo, sui servizi ferroviari regionali, automobilistici interurbani e di navigazione sul lago d'Iseo per le relazioni comprese nell'ambito di applicazione della tariffa della Regione Lombardia, nonché sui servizi automobilistici urbani e metropolitani qualora non già concessa da specifiche leggi o regolamenti.

Art. 2 - Condizioni per il riconoscimento della libera circolazione alle Forze dell'Ordine

1. Gli agenti e ufficiali appartenenti ai Corpi delle Forze dell'Ordine per usufruire della circolazione gratuita devono inderogabilmente, di propria iniziativa, presentarsi al personale di bordo esibendo il tesserino personale di riconoscimento o il distintivo di appartenenza al Corpo, al momento della salita su un mezzo o un convoglio di trasporto pubblico, indicando la tratta percorsa e l'ubicazione a bordo del mezzo. 2. E' fatto obbligo di mostrare il tesserino di riconoscimento anche al personale di controlleria che ne faccia richiesta. 3. Gli agenti e gli ufficiali delle Forze dell'Ordine che non osservano le modalità di ammissione sui mezzi di trasporto di cui al presente articolo, saranno considerati a tutti gli effetti privi di titolo di viaggio valido e soggetti alle sanzioni previste per legge. 4. Gli agenti e ufficiali che viaggiano sui servizi dotati di Sistemi di bigliettazione elettronica, dovranno esibire il proprio tesserino di riconoscimento, rilasciato dal Corpo di appartenenza, al personale preposto per l'apertura del varco o richiedere, a propria cura e spese, alla competente Azienda di trasporto il rilascio di apposita tessera elettronica, come convenzionalmente pattuito, ai sensi del successivo art. 3.

Art. 3 - Impegni delle Parti 1.

Regione Lombardia riconosce per l'anno 2008, a titolo di valorizzazione economica alle Aziende che consentono la circolazione gratuita alle Forze dell'Ordine come individuate in premessa, un importo complessivo pari a 6.100.000,00 euro. 2. Le Aziende si impegnano ad ammettere gli agenti e gli ufficiali in servizi di pubblica sicurezza a bordo dei mezzi di trasporto pubblico regionale e locale, ferroviario, automobilistico e di navigazione lacuale alle condizioni previste al precedente art. 2. 3. Gli agenti e ufficiali, a richiesta, devono fornire assistenza al personale di bordo in caso di necessità di accertamento di identità o per interventi di ripristino dell'ordine pubblico. 4. I Corpi delle Forze dell'Ordine devono sottoscrivere con le Aziende che lo richiedono un'apposita convenzione, finalizzata all'incremento della sicurezza a bordo dei mezzi di trasporto pubblico regionale e locale, nella quale saranno declinati gli specifici impegni degli agenti e ufficiali a bordo dei mezzi e le modalità di identificazione degli stessi all'atto della salita sul mezzo, senza ulteriori oneri a carico della Regione Lombardia rispetto alle risorse previste al precedente comma 1. 5. Le parti si impegnano a concordare specifiche modalità di comunicazione per la massima diffusione dell'iniziativa.

Art. 4 - Periodo di validità 1.

 Il presente protocollo ha decorrenza dalla data di sottoscrizione sino al 31/12/2008, salvo ulteriore proroga.

Per la Regione Lombardia: Assessore Regionale alle Infrastrutture e Mobilità Raffaele Cattaneo Direttore Generale della Direzione Generale Infrastrutture e Mobilità Mario Rossetti Per i Corpi delle Forze dell'Ordine: · Per i Comandi di Polizia Locale: Assessore Regionale alla Protezione Civile, Prevenzione e Polizia Locale Massimo Ponzoni Direttore Vicario della Direzione Generale Protezione Civile, Prevenzione e Polizia Locale Fabrizio Cristalli Comando Regionale Guardia di Finanza - Tenente Colonnello Mario Palumbo Comando Regionale Carabinieri - Tenente Colonnello Michele Randolfi · Direzione Interregionale Lombardia – Emilia Romagna Polizia di Stato, Dirigente Superiore Luciano Battistella · Provveditorato Regionale Amministrazione Penitenziaria - Tenente Colonnello Aduo Vicenzi · Comando Regionale Corpo Forestale dello Stato - Vice Comandante Paolo Tomassetti · Direzione Regionale Vigili del Fuoco - Direttore Generale Dario d'Ambrosio Per le aziende di trasporto pubblico: · A.N.A.V. Lombardia - Presidente Sandro Laudi · A.S.S.T.R.A. Lombardia – Presidente Gianni Scarfone · A.T.M. S.p.A. – Direttore Amministrazione Finanze e Controllo Arrigo Giana · Le Nord S.r.l. – Amministratore Delegato Luigi Legnani · Trenitalia S.p.A. – Direttore Regionale Lombardia Divisione Passeggeri Regionale Fiorenzo Martini · Navigazione Lago d'Iseo S.r.l. – Per il Presidente Pietro Giuseppe Zigliani, il Coordinatore d'Ufficio Roberto Raineri

    * Permalink Commenti [0]    Registrati e Commenta

INCONTRO CON IL NUOVO COMANDANTE DELLA POLIZIA LOCALE DI NAPOLI Dr SEMENTA

Immagine della News Notizia n° 39   del: 07/09/2008 [08:15]   Autore: Aquila

Oggi 05 Settembre 2008 si è tenuto l'incontro fra il nuovo Comandante del S.A.P.L. di Napoli, Generale del s.A.P.L. di Napoli Dr Luigi Sermenta ed il Segretario ed R.s.U. del Lipol Daniele Minichini. Quest'ultimo consegnando copia della proposta di riforma presentata dal Lipol (l'anno scorso) ha evidenziato i punti cardine carenti del Corpo:

  1. VESTIARIO
  2. FORMAZIONE
  3. SEDI IDONEE
  4. PERSONALE DEMOTIVATO E STANCO

C'è da dire che il Comandante, appena insediatosi, ha sensibilizzato l'economato, gli organi e gli Ufficiali preposti, affinchè con i prossimi apalti e frniture si presti una maggiore attenzione sulla qualità ed efficienza dei capi della divisa. Sempre sull'argomento ha espresso l'intenzione di adottare in futuro:

  • Berretto di "tipo militare con visiera" al personale operante su strada, al posto degli attuali berretti che verrebbero usati solo per altri compiti o rappresentanza.
  • Scarpe e stivali con modelli piu' adeguati

Il Dr. Sementa ha chiesto ai Sindacati di farsi portavoce che è "vicino ai suoi uomini" e che possono contare sulla sua disponibiulità. Si è anche parlato dell'articolo pubblicato dal Mattino che attribuiva al Comandante frasi dure su i cosidetti "non idonei" ( forse più appropiato dire idonei con limitazione) e del luogo comune di scaricare e di "scaricare" tutte le carenze sui suddetti, che sono circa 400, dmenticando che gran parte di essi oltre ad avere reali ed accertati problemi di salute sono anche anziani di età e di servizio. Il Generale ha precisato che anche nei Carabinieri (arma da cui proviene) e negli altri corpi, il personale con problematiche di salute viene impiegato in servizi interni. Per un primo incontro "di conoscenza"  si è potuto solo accennare alle numerose questioni (art.208, nucleo Infortunistica, motociclisti, collocazione C5 etc.). Al termine dell'incontro il Sindacato LIPOL ha ribadito la propria collaborazione per una svolta positiva del Corpo. 

    * Permalink Commenti [0]    Registrati e Commenta

QUANDO SI PARLA DI DARE UNA SVOLTA AL CORPO DELLA POLIZIA MUNICIPALE DI NAPOLI

Immagine della News Notizia n° 38   del: 02/09/2008 [12:30]   Autore: Segretario

Fare Proclami sui giornali e nelle conferenze stampa è semplice ma a questi devono seguire i fatti.

Ci riferiamo a quanto riportato dai giornali e dalle televisioni sull'insediamento del nuovo Comandante della Polizia Municipale di Napoli il Generale Luigi Sementa.

Che tra i 400 circa vigili idonei con limitazioni ci possa essere qualcuno che ci "marci" nessuno lo vuole mettere in dubbio ma riteniamo che per "fannulloni " si debba intendere chi non fa niente , non vuole fare niente e questi "signori" ci sono in tutte le professioni, con tutte le mansioni ,spesso proprio nell' entourage dei dirigenti.

Che i servizi resi a terzi, come ad es il servizio partita o  per gli spettacoli, debbano essere a carico degli organizzatori ( che guadagnano bei soldi) dell'evento e non dei  contribuenti lo dico, lo diciamo da una vita ma mai nessuno ha voluto applicarlo a Napoli (come invece avviene a Milano o in altre città) perchè tutto è buono per fare piaceri e ricevere voti .

Cambierà qulcosa?

Sarà la solita solfa?

Una cosa è certa che collaboreremo per ciò che è giusto e ci opporremo come sempre agli sprechi denaro e.......il resto lo vedrete.

    * Permalink Commenti [0]    Registrati e Commenta

IL LIPOL ESPRIME CORDOGLIO PER LA SCOMPARSA DI ROSARIO PALAZZOLO SEGRETARIO NAZIONALE DEL SILPOL

Immagine della News Notizia n° 37   del: 29/08/2008 [13:16]   Autore: Segretario
Nel mese di Luglio ricevetti la telefonata dell'amico Rosario Palazzolo  Comandante della P.M. di Terrasini e Segretario Nazionale del Sindacato Silpol. Chiacchierammo un pò sulle ultime novità, sul panorama della rappresentatività sindacale e sulla nostra reciproca intenzione di vederci ad inizio Settembre per concertare azioni per sensibilizzare il Governo sulla riforma della legge 65/86 e vedendo molte affinità fra le nostre sigle la possibilità di unirci. Ora apprendo della sua scomparsa e ....resto senza parole.
Posso solo continuare nei progetti  che ci accomunavano nel suo ricordo.
Ciao Rosario.
Daniele Minichini - Segretario Generale Nazionale Lipol  "Libera Polizia Locale"
 
 
Ps: I funerali si svolgeranno oggi, alle ore 16, proprio presso il Duomo di Terrasini (PA).
    * Permalink Commenti [0]    Registrati e Commenta

Sicilia - IL SEGRETARIO GENERALE LIPOL DANIELE MINICHINI SARA' DAL 6 AGOSTO NELLA PROVINCIA DI MESSINA

Immagine della News Notizia n° 36   del: 05/08/2008 [14:22]   Autore: Segretario

Da domani 6 Agosto  il ns Segretario Generale Nazionale Lipol Daniele Minichini si troverà in Sicilia nella Provincia di Messina .

Per i colleghi siciliani che fossero interessati ad entrare nel Lipol potranno contattarlo al 339.2647258 - 3475648286 oppure chiamare il segretario provinciale di Messina Bartolo Portelli al 3392047171.

    * Permalink Commenti [1]    Leggi   Registrati e Commenta

Ultimo commento di: Claudiosky, del: 08-08-2008 ore 02:06

PROTESTA DELLE FORZE DI POLIZIA

Immagine della News Notizia n° 35   del: 17/07/2008 [23:31]   Autore: Segretario

Per la prima volta nella storia,tutti i sindacati delle Forze di Polizia e Cocer dell’intero comparto sicurezza e difesa, in rappresentanza dei 500 mila operatori della sicurezza e delladifesa italiani, hanno protestato in piazza in Tutta Italia contro l’operato del governo. Infatti, con il recente Decreto Legge nr. 112 emanato il 25 giugno scorso riguardante la manovra correttiva del bilancio dello Stato per il triennio 2009/2011, «sono state assunte decisioni che pongono a rischio la possibilità di continuare a mantenere livelli accettabili di sicurezza e di tutela per i cittadini. Le Lamentele riguardano i previsti tagli nel triennio per oltre tre miliardi di euro sui capitoli di spesa della sicurezza e della difesa delle Amministrazioni dello Stato. «Questi tagli - si legge in un volantino comune - impediranno l'acquisto di autovetture,mezzi e strumenti utili per svolgere il servizio nonchè la possibilità di avere risorse sufficienti e necessarie per le attività addestrative, per i corsi di formazione, rinnovare le armi in dotazione, l'acquisto di munizioni, delle divise e per l'ordinaria manutenzione di uffici e infrastrutture, in particolare quelle di accesso al pubblico, che diventeranno sempre più fatiscenti ".

 Dei video che la dicono lunga su quello che sta succedendo alle forze di Polizia e alla sicurezza in Italia

video POLIZIA IN PROTESTA

video
    * Permalink Commenti [0]    Registrati e Commenta

49 ANNI FA ENTRA IN VIGORE IL CODICE DELLA STRADA - UN VIDEO PER RICORDARE

Immagine della News Notizia n° 34   del: 15/07/2008 [13:35]   Autore: Segretario

Il 13 luglio 1959 entra in vigore il nuovo Testo Unico sulla circolazione stradale .

Un decreto in 147 articoli del presidente della repubblica. Osteggiato da molti , snobbato dai media , è la prima regolamentazione del traffico in automobile dal 1923 . Il  Testo Unico acompagna gli italiani per i prossimi 33 anni , fino ad un nuovo decreto del Presidente della Repubblica nel 1992 .

13 Luglio 1959 - il video

Fonte:LA STAMPA

    * Permalink Commenti [0]    Registrati e Commenta

NAPOLI - MOTORIENTALE E UORA CHIUSE PER LE NORME SULLA SICUREZZA SUL LAVORO

Immagine della News Notizia n° 33   del: 11/07/2008 [14:09]   Autore: Segretario

Un collega di Napoli ha Commentato, giustamente, la notizia dal titolo "Caserta -SOLIDARIETA' AI COLLEGHI DI CASERTA PER IL GRAVE STATO IN CUI SI TROVA IL CORPO DI P.M.",  dicendo " a Napoli  non stiamo meglio"

Infatti i colleghi della Moto Orientale sono stati spostati, per ora presso la Moto Occidentale e anche altre unità stanno chiudendo.

Tutto ciò per una mancata programmazione degli interventi e per il non ascoltare il Lipol che da tempo rappresenta e chiede soluzioni per la sicurezza sui luoghi di lavoro e per la salute di noi operatori della Polizia Municipale di Napoli e non solo.

Per questo il Lipol ha interessato Politici e Amministrazione chiedendo un tavolo di CONCERTAZIONE per affrontare e risolvere le problematiche

 Soluzioni per motoorientale

    * Permalink Commenti [0]    Registrati e Commenta

NAPOLI - POLIZIA MUNICIPALE:ROMPERE CON IL PASSATO? SPERIAMO BENE.

Immagine della News Notizia n° 32   del: 01/07/2008 [16:49]   Autore: Segretario

Prima di lasciarvi alla lettura degli articoli, qui sotto riportati, una considerazione.

 Il fatto che CISL E CGIL non siano contenti della nomina del Colonnello Luigi Sementa ci fa ben sperare .

Una cosa è sicura che noi non abbiamo mai smesso di chiedere trasparenza, legalità, professionalità e continueremo su questa strada offrendo la nostra piena collaborazione a tutti coloro che vogliono far risollevare Napoli e chi, come la Polizia Municipale, la rappresenta e la dovrebbe tutelare (il condizionale è d'obbligo).

Ci auguriamo solo che il dr Sementa non venga ostacolato come successe al Questore dr Bufalo o che si faccia "incantare" come qualcun'altro.

Buon lavoro Dr. Sementa e un sincero in bocca al lupo . Ne ha bisogno oh se ne ha bisogno! ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Il sindaco disse: voglio rompere con il passato .

A bassa voce, per non urtare la suscettibilità dei tanti vigili che lavorano onestamente la spiegazione che trapela dal secondo piano del Comune, sull’origine della scelta al vertice dei vigili è semplice: «Bisogna fare piazza pulita e tagliare i ponti con il passato». Ecco perché Luigi Sementa - colonnello dei carabinieri - è succeduto a Carlo Schettini. Una doccia fredda per quegli ufficiali che erano in pole position. Su tutti Salvatore Sacco che ha ottenuto la nomina a vicario di Sementa, mentre fino a 48 ore il suo nome circolava come candidato al comando di via De Giaxa. Lo stato di servizio del colonnello Sementa aiuta a capire sul perché della scelta e su quale sia il reale pensiero che del corpo hanno i piani alti di palazzo San Giacomo. Sementa ha indagato sull’omicidio di Giancarlo Siani, ha messo le manette ai polsi di boss del calibro di Maurizio Prestieri, Vincenzo Mazzarella e Cosimo Di Lauro. Ha messo le manette anche a chi sporcava la divisa che indossava, guadagnandosi dall’allora presidente Carlo Azeglio Ciampi il titolo di cavaliere della Repubblica. Insomma Sementa è la professionalità individuata per superare corporativismi e beghe interne e far decollare il corpo dei caschi bianchi finalmente al servizio della città. Nella speranza che abbia la massima collaborazione e non sia costretto come Andrea Bufalo, a scappare via dopo poche settimane. lu.ro. ---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

L'intervista

SALVO SAPIO «Napoli non può essere sinonimo di disordine, non è possibile che nelle giornate di blocco del traffico nessuno rispetti il divieto e non ci siano controlli. Così non si può andare avanti». Luigi Sementa, da ieri nuovo comandante dei vigili urbani di Napoli, ha ancora indosso la divisa da colonnello dei carabinieri. Ha i toni decisi di chi nell’Arma ha rivestito incarichi delicati e importanti. Adesso cambierà la divisa. «Sono contento, mi fa piacere. Non mi resta che impegnarmi a fondo per realizzare qualcosa di bello per la città». Da dove partire? «Dal buon senso, dalla capacità di fare squadra con i miei uomini. Mi è sempre stata riconosciuta una profonda conoscenza del territorio, ho fantasia e determinazione e non mi spavento dinanzi alle difficoltà. Ai miei uomini dirò che sarò sempre in prima linea, pronto ad assumermi tutte le responsabilità». Come si ricostruisce il rapporto tra i vigili e i cittadini? «Ognuno deve assumersi la propria responsabilità. Anche i professionisti devono dare il buon esempio, non credo che tutte le infrazioni vengano compiute da chi vive in quartieri difficili. Io vivo a Napoli e l’altro giorno ho incrociato un’auto in senso vietato alle 4 del mattino. Che senso ha? Bisogna recuperare il rispetto delle regole». Andiamo per emergenze. I parcheggiatori abusivi? «Linea durissima. Anche nei confronti di chi affida la propria auto agli abusivi. Ci sono estremi per denunce penali». Il caso dei vigili esentati dal servizio? «L’organizzazione va studiata e, se necessario, corretta. Penso sia importante poter contare su giovani da immettere nel corpo e da utilizzare in strada. Voglio confrontarmi con i sindacati per capire l’orientamento rispetto all’organizzazione del lavoro». L’uso delle telecamere? «Importante per non sprecare risorse. In una zona controllata da mezzi elettronici si possono dislocare in maniera più funzionale le pattuglie». Nei giorni dello stop al traffico ci sono tantissimi trasgressori. Ed è sempre bufera sulla polizia municipale. «Un brutto segnale e, anche in questo caso, non penso che chi viola il divieto siano unicamente coloro che vivono nei quartieri più malfamati. I controlli devono essere rigorosi, ci vuole coraggio da parte di chi indossa l’uniforme». Coraggio? «L’altro giorno ho assistito ad una scena. Un ragazzo aveva parcheggiato sul marciapiede di via Toledo. Due vigili non solo l’hanno sanzionato ma, con calma e pazienza, gli hanno spiegato che c’era un parcheggio poco distante. Eppure il ragazzo protestava, accampava ragioni che non aveva. Ci vuole coraggio a scendere in strada e, giorno dopo giorno, imporre le regole». Fonte: IL MATTINO

    * Permalink Commenti [0]    Registrati e Commenta

NAPOLI - IL COLONNELLO LUIGI SEMENTA NUOVO COMANDANTE DELLA POLIZIA MUNICIPALE DI NAPOLI

Immagine della News Notizia n° 31   del: 30/06/2008 [20:07]   Autore: Segretario

 

 Stamani 30 Giugno 2008 il sindaco di Napoli Rosa Russo Iervolino ha firmato il decreto di nomina del colonnello dei carabinieri Luigi Sementa (50 anni e medaglia d'argento al valor militare) a nuovo comandante  della Polizia municipale di Napoli. Il dr. Sementa, dal 26 Settembre 2006 Comandante della scuola Allievi Carabinieri di Benevento, ha prestato precedentemente servizio in qualita' di comandante del Reparto operativo del Comando provinciale di Napoli ed ha una grande esperienza investigativa (fra l'altro ha condotto una parte delle indagini sulla morte del giornalista Siani e sull'"affaire Pozzuoli")e conosce molto bene Napoli e i suoi problemi ed e' "quindi in grado di contribuire -si legge in una nota del Comune- in modo determinante ai compiti istituzionali che gli competono, sia per quanto riguarda la regolamentazione e la fluidificazione dei flussi di traffico, sia per quanto riguarda il controllo del territorio". Personalmente, e anche come Segretario Nazionale ed RSU del Sindacato Lipol, mi auguro  che il dr Sementa riesca a portare a termine la riforma della Polizia municipale e a dare una svolta positiva al Corpo senza che riescano a "distrarlo" o a" legargli le mani".
Per far ciò dovrà saper utilizzare le sue abilità investigative anche per capire la vera natura di alcuni "soggetti" che lo attornieranno.
Il nuovo Comandante entrerà in servizio dal 15 Agosto, nel frattempo la funzione di comandante ad interim del Corpo e' affidata al colonnello Salvatore Sacco.

Daniele Minichini - www.lipol.it     www.minichini.it

    * Permalink Commenti [0]    Registrati e Commenta

Firenze - SINDACATI SCONFESSATI SUL PIANO DELLA SICUREZZA

Immagine della News Notizia n° 30   del: 27/06/2008 [18:15]   Autore: Segretario

 Il LIPOL ha sempre ritenuto fondamentale la partecipazione attiva e la critica della base alle decisioni delle RSU e dei Sindacati.

Pertanto plaude al coinvolgimento degli operatori della Polizia Municipale di Firenze e a quanto deciso dai colleghi nell'Assemblea. Assemblea che non ha ratificato la bozza di accordo in tema di sicurezza sottoscritta meno di due settimane fa da sindacati e amministrazione comunale dopo un tira e molla durato un anno.

I sedici punti chiave che avrebbero dovuto stabilire una volta per tutte ruolo e funzioni del corpo di polizia municipale fiorentino(controlli ai varchi ztl, antiabusivismo, incidenti stradali) sono stati "bocciati" da meno di 300 vigili (su un totale di 900) che hanno votato nei due turni dell´assemblea del 25 Giugno.

 239 i no all´intesa, 25 astenuti, solo 21 favorevoli.

I punti più critici sono:

1)il servizio antiprostituzione. I vigili avevano chiesto che venisse eliminato e invece nell'intesa rimane «al fine di tutelare il decoro degli agglomerati abitativi, delle scuole e dei luoghi di culto».

2)Sull'antiabusivismo i dubbi riguardano la sicurezza degli agenti.

3)Il pacchetto di ore destinato alla Formazione è stato ritenuto astratto Le Rsu ne parleranno a breve, ma già si ragiona di due giornate di astensione dal servizio nelle prime due settimane di luglio.

 La trattativa, in pratica, è da rifare. Quella bozza di intesa, pur sottoscritta da Rsu e amministrazione, per entrare in funzione aveva bisogno della ratifica dell´assemblea dei vigili (che ieri è mancata) e poi della nuova firma congiunta tra Palazzo Vecchio e rappresentanze sindacali. Ora giunta comunale, vertici dei vigili urbani e sindacati dovranno sedersi ancora ai tavoli della trattativa e riprovarci.

Concludiamo auspicando che pian piano in tutta Italia sorgano realtà che possano, nelle future elezioni RSU , dar voce diretta al Sindacato di categoria come ha fatto il Lipol.

    * Permalink Commenti [0]    Registrati e Commenta

NAPOLI - DIRIGENTI SINDACALI: ATTENTI AL METANOLO

Immagine della News Notizia n° 29   del: 26/06/2008 [11:58]   Autore: Segretario

COMUNICATO STAMPA

DIRIGENTI SINDACALI: ATTENZIONE AL METANOLO!

L’ultimo comunicato stampa della CISL area Polizia Locale, ci lascia completamente esterrefatti! La situazione di sfascio completo del S.A. Polizia Locale, la disorganizzazione che vede cento e mille disposizioni difformi tra loro, gli sprechi di denaro, la mancanza di visibilità del corpo, il centro radio operativo a pezzi, la mancanza di uniformi, la mancanza di aggiornamento professionale, le sedi non a norma ed inadeguate, l’inefficienza degli strumenti tecnici e l’assenza di manutenzione, l’organizzazione dei servizi, la mancanza di rappresentatività in termini di pari dignità con le altre forze di Polizia e chi piu’ ne ha piu’ ne metta, sono la dimostrazione concreta dell’efficienza del “nostro Stato Maggiore” e della parte politica. Cio’ nonostante la Cisl ha avuto il “coraggio” di emanare un comunicato stampa asserendo: “vista l´alta professionalità presente attualmente all´interno del Corpo della Polizia Locale partenopea e considerata l´esigua disponibilità delle casse comunali, ritiene, quali uniche strade valide e percorribili, la proroga dell´attuale Generale Schettini o l´individuazione del nuovo Comandante esclusivamente tra le fila degli attuali Dirigenti…” “…Visto quanto dichiarato dalla Cisl area Polizia Locale, chiediamo a coloro che condividono il comunicato di volersi sottoporre ad analisi del sangue, onde accertare se abbiano bevuto vini al metanolo che provocano alterazione della percezione…” La situazione attuale del S.A. Polizia Locale di Napoli, necessità urgentemente di un cambiamento radicale e dell’organizzazione programmatica degli eventi. “L’albero è incancrenito bisogna tagliare i rami portatori del virus che assorbono la linfa vitale e per fare questo ci vuole un “buon giardiniere con mani libere ”

Napoli 25/6/2008                                                     Il Segretario Generale Nazionale

                                                                                         Daniele Minichini

il comunicato stampa CISL * scarica il file: *
    * Permalink Commenti [0]    Registrati e Commenta

AUGURI AL COLLEGA N°1 DELLA POLIZIA LOCALE DI MILANO

Immagine della News Notizia n° 28   del: 23/06/2008 [22:38]   Autore: Segretario

Auguri a  TRANQUILLO FERRI collega della Polizia Municipale di Milano matricola  N° 1 che da Sabato 21 Giugno 2008 è in pensione . Ne ha viste in questi 45 anni di servizio,. dalla strage di piazza Fontana a .......... vedete il video trasmesso da Italia 1 

 vedi il video

    * Permalink Commenti [0]    Registrati e Commenta

BOCCIATO EMENDAMENTO ACCESSO POLIZIA MUNICIPALE A BANCA DATI MINISTERO INTERNI

Immagine della News Notizia n° 27   del: 19/06/2008 [19:27]   Autore: Segretario
 
 
 
Il governo ha perso l'occasione di rendere «un serio servizio al Paese». Così Mauro Marino, senatore Pd, commenta la bocciatura da parte della maggioranza di un emendamento «che avrebbe consentito alla Polizia Municipale, qualora svolga attività di polizia giudiziaria, di accedere alla banca dati del Ministero degli Interni sui reati». «Invece di pensare a fare intervenire l'esercito, che nulla ha a che fare con l'ordine pubblico - sostiene il senatore Marino - il governo avrebbe dovuto e potuto dotare degli strumenti opportuni le Forze dell'Ordine già operanti sul territorio, in questo caso penso alla Polizia Municipale. Avrebbe fatto meno demagogia e avrebbe reso un serio servizio al Paese».
Fonte: ANSA.

    * Permalink Commenti [1]    Leggi   Registrati e Commenta

Ultimo commento di: Aquila, del: 21-06-2008 ore 11:43

MARANO di Napoli - RAPINA AD UN PORTAVALORE E SCONTRO A FUOCO. DANIELE MINICHINI DEL LIPOL : NON PIU' RINVIABILE IL RIASSETTO DELLE POLIZIE

Immagine della News Notizia n° 26   del: 16/06/2008 [12:48]   Autore: Segretario

Una guardia giurata, in condizioni piu' gravi, e un rapinatore sono rimasti feriti in un tentato assalto ad un portavalori che trasportava circa 100. mila euro in Via San Rocco alla periferia di Marano nei pressi della scuola elementare Collodi.

Un ispettore della Digos libero dal servizio e' intervenuto ferendo uno dei rapinatori, mentre un complice e' stato fermato dai carabinieri (i due sono il portiere di uno stabile e il figlio) mentre continua la ricerca di un terzo. 

La guardia giurata e' stata raggiunta da due colpi al torace e ricoverata nell'ospedale Cardarelli di Napoli. La Polizia Municipale al comando del ViceComandante Capitano Brigida Costa è intervenuta sul territorio per facilitare i rilevamenti da parte della scientifica.  

Ancora una volta - dichiara il Segretario Nazionale Lipol Daniele Minichini - salta agli occhi di tutti l'importanza di avere strumenti e formazione, per la Polizia Locale, adeguati alla richiesta dei cittadini di sicurezza nelle nostre città.

Così è ormai evidente - conclude Minichini -  la non più procrastinabilità della riforma della Legge 65/86 per la Polizia Locale(municipale, provinciale e regionale) e di un riassetto di tutte le forze di Polizia con un coordinamento ed una centrale operativa unica che faccia riferimento al 112 ( numero telefonico europeo) adeguandole ai canoni richiesti dalla Comunità Europea.   

Ufficio Stampa Lipol

    * Permalink Commenti [0]    Registrati e Commenta

LOGIN

  

Registrati

Recupera Password


LIPOL INFORMA

etp