Anonimo Registrati

Sabato 09-Dicembre-2023

          

IMPORTANTE

PER INSERIRE IL PROPRIO ANNUNCIO DI MOBILITA' SU LIPOL.IT e FACEBOOK


comunicare :  nome e cognome, posizione professionale, profilo professionale, gli enti di partenza e destinazione, telefono e/o mail, note particolari

  (ogni singolo annuncio, rimarrÓ visibile online per circa 12 mesi dalla data d'inserimento)

 Inoltre  per i soli colleghi iscritti al nostro sindacato, che ne facciano richiesta, prestiamo piena assistenza nella ricerca della mobilitÓ (anche attraverso i nostri referenti sui territori) e per tutto l'iter burocratico.

Si prega tutti coloro che abbiano ottenuto la mobilitÓ, di darne comunicazione per cancellare la richiesta.

                                                Si ringrazia per la fattiva collaborazione

IL Segretario Generale Nazionale Daniele Minichini


RIFORMA P.A. FIRMATO IL DECRETO: DALLA MOBILITA AI PERMESSI, TUTTE LE MISURE    Stampa questo documento dal titolo: . Stampa

 

Riforma Pa, firmato il decreto: dalla mobilitÓ ai permessi, tutte le misure

Decreto firmato dal presidente della Repubblica e pubblicato in Gazzetta Ufficiale

Firmato dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, dopo oltre dieci giorni di gestazione, Ŕ stato pubblicato a mezzanotte in Gazzetta Ufficiale il decreto che in 53 articoli avvia la riforma della Pubblica amministrazione e conferisce i nuovi poteri all'AutoritÓ anticorruzione. Il decreto "misure urgenti per la semplificazione e la trasparenza amministrativa e per l'efficienza degli uffici giudiziari" entrerÓ in vigore da oggi (mercolerdý 24). Esclusi dalle misure sullo stop al trattenimento in servizio i militari, fase "transitoria" allargata a tutti i magistrati, non solo alle toghe in posizione di vertice, ma fino al 31 dicembre 2015. Vediamo in sintesi le norme contenute nei due provvedimenti.

ESUBERI E PREPENSIONAMENTI

L'effetto della riorganizzazione delle risorse prevede il pre-pensionamento per chi Ŕ a due anni dai requisiti per la quiescenza, o il demansionamento per la ricollocazione in altre sedi.

TURN OVER E MOBILITA' OBBLIGATORIA

Il limite per le amministrazioni centrali resta al 20% delle uscite per il 2014, 40% per il 2015, 60% per il 2016 e 80% per il 2017, ma il tetto si riferisce alla spesa complessiva e non alle persone. Confermata la mobilitÓ obbligatoria fino a 50 chilometri. Viene introdotta la possibilitÓ di trasferimento di dipendenti tra amministrazioni. Nell'arco dei 50 km le amministrazioni sono infatti considerate "una stessa unitÓ produttiva". Il dipartimento Funzione pubblica attiva inoltre un portale per facilitare l'incrocio fra domanda e offerta.

NIENTE PIU' TRATTENIMENTI: RICAMBIO GENERAZIONALE

Colpo di spugna sui trattenimenti in servizio di dipendenti pubblici oltre i limiti del pensionamento. I prolungamenti in corso verranno chiusi entro il 31 ottobre 2014. L'abolizione del trattenimento in servizio consentirÓ l'ingresso di giovani nella Pubblica amministrazione: il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha parlato di 15 mila nuovi posti.

FINE TRATTENIMENTI: ESCLUSI MILITARI E MAGISTRATI

Da fine ottobre viene revocato l'istituto del trattenimento in servizio, che consentiva di allungare la carriera oltre l'etÓ pensionabile. Fanno eccezione tutti i magistrati, non solo quelli in posizioni apicali, per i quali la "finestra" per arrivare allo stop resta al 31 dicembre 2015, e i militari, che sono esclusi.

DISTACCHI E PERMESSI SINDACALI

Meno 50%. Saranno dimezzati non pi¨ dal primo agosto ma dal primo settembre i contingenti complessivi dei distacchi previsti per il personale del pubblico impiego. Il taglio vale per ogni associazione sindacale.

AD ANAC POTERI AUTORITA' VIGILANZA CONTRATTI

All'Authority Anticorruzione vengono attribuiti i poteri dell'AutoritÓ di vigilanza sui servizi pubblici. L'Anticorruzione, se ci sono notizie di reato o arresti, "propone al Prefetto competente" o di "ordinare la rinnovazione degli organi sociali e ove l'impresa non si adegui di provvedere alla straordinaria e temporanea gestione dell'impresa appaltatrice limitatamente alla completa esecuzione dell'appalto oggetto del procedimento penale" oppure "di provvedere direttamente alla straordinaria e temporanea gestione dell'impresa appaltatrice limitatamente alla completa esecuzione del contratto di appalto oggetto del procedimento penale". L'impresa avrÓ 30 giorni, ridotti a dieci nei casi pi¨ gravi, per adeguarsi al rinnovo degli organi sociali.

AGEVOLAZIONI PMI, BOLLETTE ENERGIA MENO CARE

Oltre al taglio del 10% dei costi delle bollette energetiche, a favore delle aziende c'Ŕ anche il rafforzamento dell'aiuto alla crescita economica (Ace). Sono anche previste semplificazioni per facilitare le quotazioni.

DIMEZZATI DIRITTI CAMERALI

Vengono ridotti del 50% anche i diritti annuali che le imprese pagano alle Camere di commercio. Detassazione degli investimenti in impianti e macchinari.

RILANCIO AGRICOLTURA, STRETTA SU REATI AMBIENTALI

Oltre a misure a favore di giovani, lavoro, innovazioni d'impresa, sono previste pene pi¨ severe sui reati ambientali e un cronoprogramma stringente per le verifiche sulle aree a rischio della Terra dei fuochi.

SCUOLA UNICA DI FORMAZIONE

Uscendo dal dettaglio del ridisegno della tassazione automobilistica, la riforma andrÓ a toccare diversi aspetti della Pubblica amministrazione. E' confermata ad esempio l'aggregazione in un'unica Scuola nazionale delle attuali cinque strutture formative sparpagliate fra i diversi ministeri. Secondo le stime del governo il risparmio sarebbe del 20% circa.

Fonte: www.quifinanza.it/



Pubblicazione del: 25/06/2014
nella Categoria News


« Precedente   Elenco   Successiva »


Titolo Precedente: NAPOLI - NOI NON SVENDIAMO I COLLEGHI

Titolo Successivo: CLAUDIO CAPPUCCIO E' IL NUOVO COMANDANTE DELLA POLIZIA MUNICIPALE DI MARANO DI NAPOLI

Elenco Generale RIFORMA P.A. FIRMATO IL DECRETO: DALLA MOBILITA AI PERMESSI, TUTTE LE MISURE


LOGIN

  

Registrati

Recupera Password


LIPOL INFORMA

etp