Anonimo Registrati

Martedi 07-Febbraio-2023

          

IMPORTANTE

PER INSERIRE IL PROPRIO ANNUNCIO DI MOBILITA' SU LIPOL.IT e FACEBOOK


comunicare :  nome e cognome, posizione professionale, profilo professionale, gli enti di partenza e destinazione, telefono e/o mail, note particolari

  (ogni singolo annuncio, rimarrà visibile online per circa 12 mesi dalla data d'inserimento)

 Inoltre  per i soli colleghi iscritti al nostro sindacato, che ne facciano richiesta, prestiamo piena assistenza nella ricerca della mobilità (anche attraverso i nostri referenti sui territori) e per tutto l'iter burocratico.

Si prega tutti coloro che abbiano ottenuto la mobilità, di darne comunicazione per cancellare la richiesta.

                                                Si ringrazia per la fattiva collaborazione

IL Segretario Generale Nazionale Daniele Minichini




15/12/2005 Milano: Abu Omar, gli 007 Cia smascherati dai vigili



torna indietro all'elenco dei Documenti.Elenco Documenti     Stampa questo documento dal titolo: 15/12/2005 Milano: Abu Omar, gli 007 Cia smascherati dai vigili. Stampa

Milano: Abu Omar, gli 007 Cia smascherati dai vigili
Notizia n° 4 del: 15/12/2005 [
Le auto degli agenti Usa sono state riprese dalle telecamere mentre viaggiavano nelle corsie preferenziali o nelle isole pedonali.
Il commando Cia che ha rapito l'imam si è fatto multare e addirittura riprendere dalle telecamere dei «ghisa» di Milano. Ora la Digos ha una collezione di fotografie delle targhe di quattro auto noleggiate dagli 007 americani poco prima del sequestro. È l'ultimo di un incredibile elenco di errori addebitati ai 22 agenti Usa ricercati per il sequestro di Abu Omar. Nel giugno scorso, con la prima perquisizione, la Digos ha trovato nel computer di Bob Lady, il capo- centro Cia ora ricercato per il sequestro, addirittura tre foto di Abu Omar nel luogo e all'ora esatta del sequestro. E adesso si scopre che il commando Cia ha violato anche il codice della strada: 4 auto noleggiate dalla Cia sono state immortalate dalle telecamere dei vigili urbani mentre viaggiavano, senza permesso, lungo le corsie preferenziali o nelle isole pedonali del centro di Milano. Le multe non pagate sono arrivate agli autonoleggi, dove la Digos ha già recuperato un intero album di foto delle targhe «incriminate».

tratto da www.corriere.it





torna indietro all'elenco dei Documenti.Elenco Documenti

LOGIN

  

Registrati

Recupera Password


LIPOL INFORMA

etp